Cosa significa essere protestato

Cosa significa essere protestato? Questo argomento e davvero delicato, perché nel registro pubblico protestati ci sono davvero molte persone, perché non hanno potuto adempire al proprio dovere di riconsegnare la somma a loro stata prestata.

Quando questo accade oltre ad essere protestato ci sono molte altre ripercussioni davvero molto gravi che tra poco leggeremo assieme.Cosa significa essere protestato

Incominciamo col dire che essere protestato è davvero molto grave, e ha delle ripercussioni importanti.

Essere protestato significa essere segnalato in tutta la nazione per via del registro pubblico, e questo registro lo visualizzano non solo le banche ma anche le finanziarie, perché si risulta un mal pagatore, non avendo adempiuto al pagamento stabilito.

Per chi viene protestato, la vita diventa un po complicata, anche perché gli sono vietati ogni tipo di crediti in denaro, quindi vengono a seguire alcune vietazioni, del tipo:

  • Le banche non possono dare alcun credito al protestato
  • Le finanziarie non possono dare alcun credito al protestato
  • Assolutamente non si può chiedere alcun credito per un qualsiasi immobile

    Innanzi tutto cosa significa essere protestato?

    Quando si è stati protestati nessuno potrà più fare alcun credito al protestato in questione, a meno che la protesta non venga ritirata, e per questo procedimento ci vogliono settimane, oppure mesi se non addirittura anni.

Quando una banca da un credito con dei tempi per restituirlo, se non si provvede, e non viene onorata la data prevista dal creditore, accade la protesta.

Il creditore incorre ad un ufficiale giudiziario per iniziare la procedura di protesta, cosi che, la persona che non ha provveduto al pagamento venga riconosciuta da ogni accreditore, in modo, che non gli vengano più dati crediti, perché riconosciuto come un cattivo pagatore.

Quando si richiede un credito, bisogna restituirlo nella data prevista del creditore, è l’unico modo per non passare i guai e non essere protestato!

Una volta protestato, è molto difficile togliere la protesta, se un creditore da un credito di 5.000,00 euro e da ulteriormente dodici mesi di tempo per restituire tutta la somma, bisogna onorare il patto fatto in precedenza.

Molte persone al giorno d’oggi non riescono a rispettare le date previste per restituire il denaro, e il motivo di questa azione è la crisi che sta colpendo molte regioni d’italia.

E’ ovviamente non si possono restituire soldi che non ci sono, quindi quando si chiede un credito, lo bisogna chiedere di una somma non dispendiosa, cosi che, dopo sia più semplice rispettare la data per restituire la somma prevista.

Cosa significa essere protestato: Il registro di protesto

Questo registro è visibile a tutti i cittadini, è chiamato registro pubblico, perché ogni cittadino può andarlo a vedere semplicemente nelle camere di commercio, situate nella propria città residenziale.

Il registro è stato appositamente creato per avvertire i creditori dei cittadini protestati e fargli scegliere con tutta la consapevolezza di averci a che fare o meno, cosi che, se il creditore decidesse di dare un credito ad un protestato è affare suo.

Le banche e le finanziare esaminano il registro pubblico dei protestati ogni singolo giorno , in modo di essere consapevoli di chi è protestato e se potergli dare crediti o no.

Cosa fare per annullare un nome protestato?

E’ semplice, basta solamente restituire tutta la somma prestata dal creditori nei dodici mesi del protesto, in caso che la somma venga restituita al creditore, tramite il tribunale avviene la cancellazione del proprio nome dal registro pubblico dei protestati.

In quel caso ritorna tutto a posto, e si possono chiedere altri crediti, se però non si riesce a restituire tutta la somma prestata, la protesta rimarrà nel registro pubblico dei protestati, e inoltre si avranno seri problemi con le banche.

Questo avviene perché essendo un cattivo pagatore, non avranno più fiducia nel fare altri crediti, e oltretutto, se il protestato rimane nel registro pubblico, è possibile, che si arrivi al pignoramento di alcuni beni per ripagare il creditore della somma concordata in precedenza.

Questa opzione non accade tanto raramente, per il creditore in qualunque modo il debito deve essere saldato.

Perché si viene protestati al giorno d’oggi?

Quando c’è crisi, vivere diventa complicato per la mancanza di denaro, e allora si richiedono prestiti per andare avanti quei due o tre mesi, ma il problema poi è, come ridarli?

Molte persone sono nel registro pubblico protestati appunto per queste azioni all’ultimo momento, senza pensare a come poi poterli restituire.

Il creditore come può dimostrare del mancato pagamento?

C’è solamente un modo, il creditore deve mostrare tutti i documenti compilati dal ricevitore per il credito fatto al segretario comunale, cosi che possa leggerli, e vedere se sono documenti autentici o dei falsi, in caso siano dei falsi potrebbe sicuramente scattare una querela contro il creditore.

Chi può eseguire la cancellazione di un protestato?

La cancellazione di un nome protestato lo possono fare solo tre categorie di persone specializzate in questo settore, abbastanza delicato.

  • Il notaio (La prima opzione più semplice)
  • Il segretario comunale (La seconda opzione più reperibile)
  • L’ufficiale giudiziario (La terza opzione poco reperibile)

Solo queste tre categorie di persone hanno il compito di cancellare un nome protestato dal registro pubblico dei protestati, ma solo con il consenso del giudice del tribunale che farà visione di tutti i documenti del creditore con molta cura, dopo di che il giudice deciderà come proseguire nei riguardi del ricevitore che non ha adempiuto al reso della somma concordata con il creditore.

Una volta che il giudice prende la decisione della cancellazione del protestato, incorre l’ufficiale giudiziario a eliminare il nome del protestato dal registro pubblico protestati, cosi che sia nuovamente pulito, e che possa chiedere altri crediti per poi assolutamente rispettarli il meglio possibile, e per questa azione è presto un lasso di tempo di alcuni giorni o addirittura di alcune settimane.

Notizie su cosa significa essere protestato, fornite da: www.prestitiaiprotestati.com

Tags: Cosa significa essere protestato, come ci si cancella da protestato,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *